Cosa vedere in India: 5 mete imperdibili tra spiritualità e natura

Non vedi l’ora di partire per una nuova meta e sei curioso di scoprire cosa vedere in India?
Sei nel posto giusto: in questa guida ti racconteremo quali sono le cose da fare in India, uno dei Paesi asiatici più belli e suggestivi da visitare.

L’India è la patria della spiritualità: un Paese vivace, intenso e lussureggiante, dove andare se desideri trovare una massima connessione con le tue percezioni sensoriali.

Durante la sua storia millenaria, l’India ha subito l’influenza di numerose culture e tradizioni, tra i quali spiccano quelle cinese, quelle araba e persino quella cristiana, sviluppatasi negli anni dell’occupazione britannica.

Il Paese ha dato i natali a diversi personaggi illustri, che hanno lasciato un segno nella storia, come ad esempio Mahatma Gandhi. In India convivono tante tradizioni, culture, anime: si tratta di un Paese dalle mille sfaccettature, dove puoi trovare luoghi incontaminati e città dall’architettura unica.

Vediamo ora cosa vedere in un tour in India e quali sono le cose da sapere prima di partire alla volta di questo Paese.

Quello che devi sapere per organizzare il tuo viaggio in India

Se non vedi l’ora di scoprire quali sono le cose belle da fare nelle città indiane, mettiti comodo e continua a leggere questa guida: nei prossimi paragrafi troverai tutte le informazioni che cerchi per organizzare un viaggio in India davvero indimenticabile.

Clima dell’India

Prima di parlare di cosa vedere in India, facciamo un breve excursus sul clima di questo Paese.
In realtà, in India sono presenti un po’ tutti i climi, essendo anche influenzata dalla presenza della catena dell’Himalaya.
Nella maggioranza del Paese il clima è tropicale e dominato dai monsoni, che determinano una stagione secca e una piovosa. Le piogge sono più o meno intense e durature a seconda delle zone, ma in genere il periodo più piovoso va da luglio a settembre, tranne nel sud-est dove il monsone si prolunga fino alla fine dell’anno.

Il periodo più caldo in genere va da aprile a metà giugno, prima dell’arrivo del monsone: ne deduciamo che l’estate indiana corrisponde alla primavera del calendario. L’inverno va da dicembre a febbraio.

Posti belli da visitare in India

Ora che abbiamo visto le caratteristiche del clima, vediamo quali sono i posti da conoscere e da inserire in un itinerario in India.

Dehli

Delhi è la capitale dell’India e rappresenta il centro governativo e culturale del Paese.

Si tratta di una città gigantesca e frenetica, che raccoglie oltre 20 milioni di abitanti. Scoprire ogni angolo della città è difficile, ma non impossibile: ci sono delle attrazioni da non perdere a Dehli, i simboli di questa grande metropoli indiana. Quali sono? Ad esempio il Red Fort, il Forte Rosso, già residenza dell’impero Moghul, il tempio Bahai a forma di fiore di loto e la Moschea Jama Masjid.

Dehli è ricca di angoli da esplorare, che rispecchiano la vera anima indiana: bazar, mercati e banchi di cibo di strada ti avvolgeranno e ti trasporteranno in un tripudio di luci, suoni e colori indescrivibili.

Varanasi

Varanasi è un punto di riferimento importante per la spiritualità dell’India.
In questo splendido luogo non arrivano solo viaggiatori o turisti: si tratta, infatti, di una meta per l’intero mondo induista, che si accinge a muoversi tra le acque del Gange – definito affettuosamente Mother Ganga.

Il fiume sacro indiano accoglie chi va a purificarsi ogni giorno, chi arriva da lontano, anche chi giunge solo una volta ma ormai senza vita.
Ogni induista, infatti, desidera che le proprie ceneri vengano sparse in questo luogo sacro. In virtù di questo, le pire per la cremazione ardono 24 ore su 24 ed ogni sera, al tramonto; la cerimonia vede i brahmini che danzano tenendo in mano delle sculture di luce, mentre le centinaia di persone che assistono, da terra e dal fiume, affidano alla “madre Ganga” delle fiammelle che rappresentano i propri sogni.

Quanto più lontano la corrente porterà la propria fiammella, maggiore prosperità si avrà. Le famiglie indù hanno come massima aspirazione quella di portare qui il proprio caro per la cremazione: molto suggestivi e toccanti anche i cortei che si creano per portare il defunto al ghat della cremazione.

Se la tua domanda è cosa vedere in India del nord, questo agglomerato urbano nello stato federato dell’Uttar Pradesh è assolutamente imperdibile. Un’escursione in barca nel Gange per assistere alle cerimonie del mattino è quanto di più bello che l’India possa offrire ad uno straniero.

Jaipur

Nota anche come la “città rosa” per i suoi edifici dal colore tipico, Jaipur rientra a pieno titolo tra i più bei posti dell’India.

La città si estende tutta al di fuori del Palazzo centrale, dove l’ex famiglia reale risiede tuttora. Le attrazioni offerte da Jaipur sono moltissime: da non perdere il Jal Mahal, un palazzo galleggiante sull’acqua e il Govind Dev Ji, un tempio che fa da cornice a molte leggende Krishna.

Oltre al lato spirituale, Jaipur regala ai suoi visitatori anche attrazioni più frivole, come i bazaar e il cinema Raj Mandir , uno dei più celebri del Paese.

Bundi

Se ti stai chiedendo cosa vedere in India lontano dai consueti itinerari turistici, Bundi fa al caso tuo. Si tratta, infatti, di una città ancora poco battuta del turistico Rajasthan.

I profumi di questa città e le sue tinte sono davvero uno spettacolo per gli occhi: tra le vie di Bundi potrai trovare ambulanti di strada, negozietti di stoffe colorate e mercati di frutta e verdure.

Da non perdere i Baoli, antichi pozzi a gradini tipici della regione, oggi spesso abbandonati e nascosti dietro i carretti dei venditori ambulanti.

Parco nazionale di Ranthambore

Quando si parla di oasi naturali indiane, non possiamo non includere il Parco nazionale di Ranthambore, la riserva indiana situata nello Stato del Rajasthan.
Un safari in questo parco è una delle esperienze più belle che tu possa fare: Ranthambore è noto soprattutto per essere territorio delle tigri del Bengala, che non sono molto timide e possono essere avvistate con facilità anche di giorno.

Oltre alle tigri, il parco è l’habitat prediletto di altri carnivori come il leopardo indiano, la iena striata, l’orso labiato, lo sciacallo dorato, il tasso del miele, il gatto della giungla e la mangusta minore indiana.

Visitare l’India: il nostro itinerario

isitare l’India è il tuo sogno nel cassetto? Abbiamo la soluzione ideale per te: viaggidigruppo.eu organizza viaggi guidati alla scoperta dell’India, con itinerari unici immersi fra cultura e natura.

Come funzionano i nostri viaggi? Semplicissimo: noi pensiamo a tutto ciò che riguarda i percorsi, le prenotazioni degli alberghi e la gestione dei trasporti. Tu dovrai pensare solamente a goderti il viaggio e a divertirti insieme ai tuoi compagni di avventura.

La prossima data prevista per il viaggio in India “Insolito Rajasthan, autentico Uttar Pradesh” è dal 12 al 29 novembre 2018.
Nella pagina ufficiale dedicata al viaggio troverai l’itinerario del tour in India che abbiamo studiato per farti vivere appieno il mood di questo splendido Paese.

Ora che abbiamo visto cosa vedere in India in 15 giorni, non ti resta che preparare la valigia e prenotare il tuo viaggio: scrivici subito e entra a far parte del nostro team di viaggiatori.

Contattaci!

Scarica Gratis il nostro Calendario dei Viaggi 2019

Scarica, Stampa ed Appendi!

Per ogni mese abbiamo indicato le destinazioni migliori per fare un viaggio meraviglioso!

Appendilo sul muro in ufficio oppure sul frigorifero di casa.

Avrai sempre un’idea per il tuo prossimo viaggio!

Cosa aspetti? Scarica il nostro calendario ora!

Si lo voglio!